mercoledì 18 luglio 2012

I pm di Palermo convocano anche Marina Berlusconi per la supposta estorsione di Dell’Utri al padre


Marina Berlusconi

PALERMO - Anche Marina Berlusconi è stata convocata dai pm di Palermo, come persona informata sui fatti, nell'indagine per estorsione ai danni di Berlusconi da parte del senatore Marcello Dell'Utri. I magistrati avevano convocato lunedì scorso il padre Silvio Berlusconi, che è persona offesa, ma l'ex premier non si e' pero' presentato, opponendo il legittimo impedimento. Lunedi' il Cavaliere ospitava un workshop con economisti a Villa Gernetto.
Secondo quanto riportato da La Repubblica, gli inquirenti avrebbero voluto sentire Berlusconi in particolare per approfondire un aspetto: i presunti rapporti tra Marcello Dell'Utri ed esponenti mafiosi. I pm sarebbero quindi interessati a chiedere all'ex premier di alcune spese fatte per conto di Dell'Utri o di "prestiti infruttiferi" concessi al senatore negli ultimi anni. Fra i nodi, quello relativo all'acquisto della villa di Dell'Utri sul lago di Como per quasi 21 milioni di euro, a fronte di un valore dell'immobile stimato in circa nove milioni.
Nell'inchiesta, secondo il quotidiano diretto da Ezio Mauro, Marcello Dell'Utri è indagato insieme, tra gli altri, all'ex ministro Nicola Mancino, al senatore Calogero Mannino e ai generali dei carabinieri Mario Mori e Antonio Subranni. Dell'Utri è già stato condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa; condanna prima confermata in appello, poi annullata con rinvio dalla Cassazione. Proprio oggi, a Palermo, e' ricominciato quel processo d'appello.
Posta un commento